Login
E-mail
Password
Ricordati di me
Entra
Recupera password
Registrati adesso
Recupera password
Per recuperare la tua password, segui i passaggi sottostanti:
  1. Inserisci la tua e-mail e clicca su "Invia richiesta".
  2. Ti invieremo un'e-mail all'indirizzo registrato sul tuo account.
  3. Clicca sul link contenuto nell'e-mail per resettare la tua password.
  4. Dopo aver modificato la tua password, potrai accedere al tuo account.
Per assistenza non esitare a contattarci.
E-mail
Invia richiesta
Torna alla login
Recupera password
Inserisci la tua nuova password nel riquadro sottostante.
Nuova password
Conferma nuova password
Invia richiesta
GDPR - Aggiornamento privacy
I termini dell’informativa sulla privacy hanno subito delle modifiche, per continuare con l’accesso si prega di acconsentire alla nuova informativa.
Acconsento
Non acconsento
Brand /
Chi siamo
Ezio Cristina fonda CRISTINA Rubinetterie a Gozzano, nel 1949. Le tappe dell’azienda seguono il solco della tradizione aperto dal fondatore fino all’ingresso dei figli, Alberto e Riccardo, che guidano l’impresa verso la trasformazione a livello industriale. Alla fine degli anni ’80 avviene l’acquisizione di Silfra, specializzata nella produzione di colonne di scarico e rubinetteria elettronica e temporizzata. Con questa operazione, CRISTINA Rubinetterie passa ad operare in una dimensione industriale, rafforzata nel giugno del 2017, quando il marchio entra a far parte del Gruppo Caleffi, leader della produzione di componentistica per impianti di riscaldamento, condizionamento e idrosanitari. Una operazione volta a garantire la continuità del brand e la sua crescita a livello internazionale. Sempre nel 2017, l’inaugurazione dello showroom proprietario a Milano, con l’obiettivo di implementare il dialogo con progettisti e architetti, con incontri di lavoro e progettualità, ma anche per proporre eventi e rafforzare l’immagine aziendale.

CRISTINA Rubinetterie è stata tra le prime ad introdurre in Europa, nel 1968, il miscelatore termostatico e a proporre una gamma di 100 colorazioni superficiali. Negli anni ’80, l’azienda è fra le prime al mondo a introdurre il miscelatore monocomando, dove un’unica leva regola la temperatura dell’acqua. Nel 1994, la decisione di produrre in proprio le cartucce del miscelatore monocomando, un investimento importante in tecnologia, permette un alto grado di sicurezza nel controllo del processo produttivo e nella qualità dei prodotti. Nel 2003 viene introdotto l’utilizzo dell’acciaio inox (garantito dal marchio di qualità rilasciato dal Centro Inox) a cui l’azienda ha dedicato un’intera divisione. Nel 2007, l’ampliamento del polo logistico di Gozzano, dove opera un magazzino totalmente automatizzato. Oggi, con quattro siti produttivi ubicati nell’alto novarese, un totale di 35mila mq di superficie coperta e 250 dipendenti, CRISTINA Rubinetterie continua a distinguersi per una produzione totalmente Made in Italy. La quota export del fatturato supera il 60%, e l'azienda è presente in oltre 60 Paesi. L’azienda è socia del Green Building Council Italia, che utilizza il rating Leed (Leadership in Energy an Environmental Design) come sistema di valutazione della sostenibilità degli edifici.

Nel 2020, CRISTINA Rubinetterie rinnova la strategia per determinare il percorso dell’azienda nel prossimo futuro, orientato al design, al rapporto con il progetto e con il settore alberghiero. Oltre ad una gamma ampia e diversificata di prodotti a catalogo, l'azienda conferma lo sviluppo di soluzioni su misura (per dimensioni, finiture e tipologie di utilizzo) così da soddisfare le esigenze di progettazione.
La gamma, destinata a bagno, cucina, wellness e outdoor, è ideata per essere funzionale, durevole ed esteticamente in linea con i progetti contemporanei di interior.

Iscriviti alla newsletter e resta in contatto con Cristina Rubinetterie
Invia
Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.
© 2020 CRISTINA S.r.l. - C.F e P.IVA. 00309260032
Cookie Close
Si informa che questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Chiudendo questo banner oppure continuando con la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra informativa cookie.